Proroga SISTRI - Rinvio al 2017

Rinviato al 2017 l’avvio del SISTRI

SISTRICon il decreto “milleproroghe 2016” (D.L. 20 dicembre 2015, n. 210 – GU n.302 del 30-12-2015) è stata prevista una nuova proroga di un anno del SISTRI – sistema di tracciabilità dei rifiuti.

I motivi sono legati all’incompleta procedura di affidamento della gestione del Sistema a un nuovo concessionario.

Proroga del regime “doppio binario” SISTRI – registri cartacei

Con il “milleproroghe 2016” viene estesoa tutto il 2016 il periodo transitorio durante il quale continuano ad applicarsi gli adempimenti e gli obblighi “cartacei”, nonchè le relative sanzioni. Le sanzioni relative al SISTRI saranno invece applicabili solo a partire dal 1° gennaio 2017.

Gli operatori obbligati al SISTRI o chi ha aderito in modo volontario dovrà procedere fino al 31 dicembre 2016 con i nuovi obblighi “informatici” di tracciamento ma anche quelli precedenti di tenuta dei formulari di identificazione dei rifiuti (FIR) per il trasporto, dei registri di carico/scarico e del Mud.

Attenzione! Il contributo è obbligatorio

Fanno però eccezione a quanto sopra riportato le sanzioni relative alla mancata iscrizione o il mancato versamento del contributo annuale, che sono già operative a partire dal 2015.
Pertanto, i soggetti obbligati ad aderire al SISTRI devono effettuare il versamento del contributo annuale 2016 entro il 30 aprile 2016 comunicando a SISTRI gli estremi del pagamento eslusivamente tramite accesso all’area “GESTIONE AZIENDA” disponibile sul portale SISTRI in area autenticata.

Si ricorda che i soggetti già iscritti a SISTRI che non sono più tenuti ad aderire NON devono versare il contributo annuale anche se la procedura di cancellazione dell’iscrizione non è stata avviata o non è conclusa. (Comunicato della Direzione Generale del Ministero dell’Ambiente).

Modello Unico di Dichiarazione (MUD)

Il DPCM 21 dicembre 2015 (GU n. 300 del 28/12/2015), di fatto, approva espressamente il “vecchio” modello di MUD allegato al DPCM del 17 dicembre 2014, confermandone integralmente i contenuti, che sarà da utilizzare fino alla entrata della piena operatività del SISTRI.

Si ricorda che il MUD è da presentare entro il 30 aprile 2016, relativamente alle operazioni svolte nel corso del 2015.

Cancellazioni e modifiche

Per effettuare la cancellazione dal sistema di tracciabilità Sistri occorre utilizzare la funzione “GESTIONE AZIENDA” disponibile sul portale SISTRI in area autenticata; successivamente Sistri indicherà le modalità di riconsegna del dispositivo direttamente a Roma.