Sistemi di Gestione per la Sicurezza (SGS)

La nuova ISO 45001

Il 12 marzo 2018 è stata pubblicata la nuova norma ISO 45001Occupational Health & Safety Management Systems – Requirements with guidance for use”, prima norma ISO certificabile sui Sistemi di Gestione per la salute e la sicurezza sul lavoro.

Sistemi ISO 9001 - 14001 - 45001 - 18001Come tutte le norme di questo genere, la ISO 45001 specifica i requisiti per un sistema di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro e fornisce una guida all’implementazione del sistema.

Questo standard permette alle organizzazioni di ridurre rischi e pericoli critici che si potrebbero presentare in processi di lavoro sistematici e continuativi, garantendo quindi una migliore tutela dei propri lavoratori e collaboratori.

ISO 45001 – Caratteristiche principali

La norma dettaglia i requisiti dei sistemi di gestione che permetterebbe di raggiungere l’obiettivo preposto attraverso una serie di misure:

  • elaborazione e attuazione di obiettivi in ambito di salute e sicurezza;
  • controllo sistematico dei rischi relativi al contesto lavorativo;
  • applicazione di misure volte all’eliminazione dei rischi o volte alla minimizzazione delle conseguenze;
  • incremento della consapevolezza aziendale nei confronti dei rischi;
  • valutazione delle prestazioni in termini di tutela della salute e della sicurezza di lavoratori e collaboratori;
  • partecipazione dei lavoratori nelle questioni inerenti alla salute e sicurezza.

Obiettivi

L’adozione di un sistema di gestione per la salute e sicurezza ha principalmente lo scopo di:

  • aiutare le organizzazioni a prevenire, ridurre il rischio di infortuni e malattie professionali dei lavoratori;
  • creare le condizioni affinché siano portati avanti processi di analisi dei risultati, di pianificazione e di miglioramento continuo delle prestazioni in termini di salute e sicurezza sul lavoro;

Perché questo possa avvenire il sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro deve essere effettivamente integrato nei processi dell’organizzazione.

Le principali novità

Come le altre norme ISO di ultima generazione, anche la ISO 45001 adotta la cosiddetta “High Level Structure” (HLS):

  • risk-based thinking, approccio basato sul rischio;
  • analisi del contesto dell’organizzazione: la propedeutica conoscenza del contesto interno ed esterno nonché dei bisogni e aspettative delle parti interessate, prerequisito per analizzare e prevenire i fattori critici (interni ed esterni) che possono influenzare la capacità dell’organizzazione di raggiungere i risultati desiderati;
  • leadership e commitment richiesti al il top management: l’attuazione del sistema di gestione deve essere integrata nei processi di direzione strategica dell’organizzazione;
  • pianificazione: prevenire gli impatti negativi che potrebbero influire sul raggiungimento degli obiettivi;
  • documentazione: ogni organizzazione può scegliere le modalità più adeguate per redigere e conservare la documentazione;
  • competenze: la conoscenza e le competenze delle persone vengono elevate a requisito, in quanto ritenute elemento qualificante per il raggiungimento degli obiettivi dell’organizzazione.

Alcuni cambiamenti investono quindi le seguenti aree:

  • contesto aziendale: determinazione sistematica e il monitoraggio del contesto aziendale;
  • stakeholders: maggiore attenzione ai bisogni e alle aspettative per i lavoratori e per le altre parti interessate e il coinvolgimento dei lavoratori;
  • rischi e opportunità: obbligo di intervento per affrontare rischi o opportunità che possono avere un impatto (positivo o negativo) sulla capacità del sistema di gestione di fornire i risultati previsti;
  • leadership: alla direzione è richiesto di più al fine di garantire l’efficacia del sistema di gestione;
  • prestazioni: viene posta maggiore attenzione agli obiettivi come fattori di miglioramento valutazione delle prestazioni;
  • maggiore consultazione e partecipazione dei lavoratori;
  • comunicazione: necessità di definire cosa, come e quando comunicare.;
  • approvvigionamento, inclusi i processi in outsourcing.

Benefici per l’organizzazione

L’introduzione e la corretta applicazione dello standard porta di conseguenza a una serie di benefici per l’organizzazione, tra cui una migliore capacità organizzativa, una diminuzione dei costi dovuti al verificarsi di incedenti e diminuzione dei costi dei premi assicurativi, nonché il riconoscimento di uno standard internazionale che può ripercuotersi positivamente anche sui clienti.

Transizione

A tre anni dalla pubblicazione della norma ISO 45001 sarà ritirata e invalidata la norma OHSAS 18001:2007. La nuova norma sostituirà quindi di fatto la OHSAS 18001 come riferimento per i sistemi di gestione per la sicurezza certificati: le aziende che hanno già implementato un sistema secondo i requisiti della norma OHSAS 18001 dovranno adeguarsi alle nuove indicazioni previste dalla ISO 45001:2018.

[A cura di: Dott. Matteo Vasapollo – Dott. Matteo Melli – Syrios Srl]