Come ogni anno, l’Avviso pubblico ISI 2018 (domande 2019) è stato pubblicato in Gazzetta, ed ha lo scopo di attribuire dei finanziamenti alle imprese, per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Obiettivi

inail contributi sicurezza

L’obiettivo di INAIL, con tale bando, è quello di:

  • Incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento documentato delle condizioni di salute e di sicurezza nei luoghi di lavoro;
  • Incentivare le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli per l’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti, ridurre il livello di rumorosità, il rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali;
  • Migliorare il rendimento e la sostenibilità globale delle aziende agricole mediante una riduzione dei costi di produzione o il miglioramento e la riconversione della produzione assicurando, al contempo, un miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori.

Entità del contributo

Il contributo può coprire fino al 65% delle spese sostenute. Il contributo sarà erogato in conto capitale e può coprire fino al 65% delle spese sostenute per ogni progetto ammesso, sulla base dei parametri e degli importi minimi e massimi specificati dal bando per ciascun asse di finanziamento (fino ad un massimo di €130.000).

Novità

Rispetto a un anno fa, la novità principale è rappresentata dall’introduzione del sub-asse di finanziamento da due milioni di euro dedicato specificatamente ai progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale, con l’obiettivo di aumentare in modo significativo la diffusione di questi interventi di prevenzione.

Destinatari

I soggetti destinatari dei finanziamenti sono le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di commercio industria, artigianato ed agricoltura e, per l’asse 2 di finanziamento, anche gli Enti del terzo settore. È stata confermata, inoltre, la possibilità per gli enti del terzo settore, anche non iscritti al registro delle imprese ma censiti negli albi e registri nazionali, regionali e delle Province autonome, di accedere al secondo asse di finanziamento dedicato ai progetti di riduzione del rischio dovuto alla movimentazione dei carichi.

Risorse disponibili

L’importo messo a disposizione dall’INAIL è pari a Euro 369.726.206,00 suddivisi in 5 Assi di finanziamento differenziati in base ai destinatari. I finanziamenti sono a fondo perduto e vengono assegnati fino a esaurimento delle risorse finanziarie, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande.

Tale fondo è ripartito, a seconda dei progetti, seguendo quanto riportato su ogni singolo avviso regionale/provinciale pubblicati sul portale dell’INAIL.

Progetti finanziabili

Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto:

  • Asse di finanziamento 1, suddiviso nei due sub Assi:
    • Asse di finanziamento 1.1 – Progetti di investimento (di cui all’Allegato 1.1);
    • Asse di finanziamento 1.2 – Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (di cui all’Allegato 1.2);
  • Asse di finanziamento 2 – Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi (di cui all’Allegato 2);
  • Asse di finanziamento 3 –  Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto (di cui all’Allegato 3);
  • Asse di finanziamento 4 – Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività (di cui all’Allegato 4);
  • Asse di finanziamento 5 – Progetti per le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli (di cui all’Allegato 5), suddiviso nei due sub Assi:
    • Asse di finanziamento 5.1 – Per la generalità delle imprese agricole;
    • Asse di finanziamento 5.2 – Riservato ai giovani agricoltori, organizzati anche in forma societaria.

I soggetti destinatari possono presentare una sola domanda di finanziamento in una sola Regione o Provincia Autonoma, per una sola tipologia di progetto tra quelle sopra indicate riguardante una sola unità produttiva.

Modalità

Le domande devono essere presentate in modalità telematica.

  1. Accesso alla procedura online e compilazione della domanda (sito internet www.inail.it) da effettuarsi con i tempi e le modalità indicati dall’Avviso pubblico ISI 2018 della propria regione;
  2. Invio della domanda online da effettuarsi con i tempi e le modalità indicati dall’Avviso pubblico ISI 2018 della propria regione;
  3. Conferma della domanda online tramite l’invio della documentazione a completamento da effettuarsi nei tempi e con le modalità indicati dall’Avviso pubblico ISI 2018 della propria regione.

Le imprese avranno a disposizione una procedura informatica che consentirà loro, attraverso un percorso guidato, di inserire la domanda di finanziamento con le modalità indicate negli avvisi regionali.

Bando ISI 2018: https://www.inail.it/cs/internet/attivita/prevenzione-e-sicurezza/agevolazioni-e-finanziamenti/incentivi-alle-imprese/bando-isi-2018.html

Estratto avviso pubblico ISI 2018 – Guri del 20 dicembre 2018: https://www.inail.it/cs/internet/docs/bando-isi-2018-estratto.pdf?section=attivita

Avvisi pubblici regionali/provinciali: https://www.inail.it/cs/internet/attivita/prevenzione-e-sicurezza/agevolazioni-e-finanziamenti/incentivi-alle-imprese/bando-isi-2018.html?id1=6443126616688#anchor.

Allegati all’Avviso: https://www.inail.it/cs/internet/attivita/prevenzione-e-sicurezza/agevolazioni-e-finanziamenti/incentivi-alle-imprese/bando-isi-2018.html?id1=6443126616811#anchor

[a cura di: Dott.ssa Giulia Magnani – Syrios Srl]

Devi  aggiornare la valutazione dei rischi?

Devi misurare rumore, vibrazioni, campi elettromagnetici, radiazioni ottiche artificiali o agenti chimici in ambiente di lavoro?

Devi formare i tuoi addetti o ti serve assistenza?
 



Pagine a cura di:

Tutte le notizie