Protocollo coronavirus

Aggiornamento 02 aprile 2020

Proroga

Con il DPCM 01 aprile 2020 sono prorogate al 13 aprile le misure di sicurezza in essere. Al link riportato sotto è scaricabile il testo del decreto.

L’applicazione del protocollo è obbligatoria?

Si, lo è in relazione a quanto previsto dal successivo DPCM 22 marzo 2020, art. 1 punto 3:

3. Le imprese le cui attività non sono sospese rispettano i contenuti del protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus covid-19 negli ambienti di lavoro sottoscritto il 14 marzo 2020 fra il Governo e le parti sociali.

Protocollo condiviso di contrasto e contenimento COVID-19

Oggi, sabato 14 marzo 2020, è stato sottoscritto il “Protocollo condiviso di regolazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro”, di intesa tra sindacati e imprese, sottoscritto dal Presidente del Consiglio e dai Ministeri competenti.

Il documento contiene importanti linee guida condivise tra le parti per agevolare le imprese nell’adozione di protocolli di regolamentazione per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID 19 negli ambienti di lavoro.

Attenzione: il documento ricorda che la prosecuzione delle attività produttive può infatti avvenire solo in presenza di condizioni che assicurino alle persone che lavorano adeguati livelli di protezione.

I punti essenziali

Il documento è suddiviso nei segenti paragrafi:

  • INFORMAZIONE A TUTTI I LAVORATORI
  • MODALITA’ DI INGRESSO IN AZIENDA
  • MODALITA’ DI ACCESSO DEI FORNITORI ESTERNI
  • PULIZIA E SANIFICAZIONE IN AZIENDA
  • PRECAUZIONI IGIENICHE PERSONALI
  • DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE
  • GESTIONE SPAZI COMUNI
  • ORGANIZZAZIONE AZIENDALE
  • GESTIONE ENTRATA E USCITA DEI DIPENDENTI
  • SPOSTAMENTI INTERNI, RIUNIONI, EVENTI INTERNI E FORMAZIONE
  • GESTIONE DI UNA PERSONA SINTOMATICA IN AZIENDA
  • SORVEGLIANZA SANITARIA/MEDICO COMPETENTE/RLS
  • AGGIORNAMENTO DEL PROTOCOLLO DI REGOLAMENTAZIONE

Si raccomanda a tutte le aziende una attenta lettura del documento e la relativa immediata implementazione delle misure previste.

Dove trovo il documento?

Il documento è scaricabile a questo link:

Corsi sicurezza scaduti

A proposito i corsi in scadenza in materia di salute e sicurezza sul lavoro (Es. per lavoratori, addetti al primo soccorso, antincendio, ecc.) si evidenzia che il protocollo specifica quanto segue:

Il mancato completamento dell’aggiornamento della formazione professionale e/ o abilitante entro i termini previsti per tutti i ruoli/funzioni aziendali in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, dovuto all’emergenza in corso e quindi per causa di forza maggiore, non comporta l’impossibilità a continuare lo svolgimento dello specifico ruolo/funzione (a titolo esemplificativo: l’addetto all’emergenza, sia antincendio, sia primo soccorso, può continuare ad intervenire in caso di necessità; il carrellista può continuare ad operare come carrellista)“.

Pagine a cura di:

Via M. Teresa di Calcutta, 4/E
46023 Gonzaga (Mantova)
www.syrios.it - info@syrios.it


Valutazione dei rischi

Misure di rumore,
vibrazioni,
campi elettromagnetici,
radiazioni ottiche artificiali,
agenti chimici in ambiente di lavoro

Corsi di formazione in aula,
in azienda,
online.

Controllo scadenze e assistenza
 



Le nostre attività

misura roa radiazioni ottiche
valutazione impatto acustico
impatto acustico localo musica
corso muletto carrello elevatore

Tutte le notizie